Estrazione denti del giudizio a Firenze

Nello studio odontoiatrico Mirios a Firenze e nella sede di Scarperia vengono eseguite estrazioni dentarie semplici o complesse, queste ultime note anche come estrazioni dentarie chirurgiche.

PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Le moderne tecniche consentono di eseguire estrazioni dentarie minimamente invasive, ricorrendo, quando richiesto dal paziente, alla sedazione cosciente, per ridurre l’ansia e minimizzare lo stress.

Denti del giudizio

Estrazione denti del giudizio: quali tecnologie usiamo?

Le strumentazioni soniche (PIEZOSURGERY®) di ultima generazione impiegate dai nostri specialisti delle estrazioni dentarie di Firenze sfruttano micro-vibrazioni ultrasoniche che tagliano i tessuti duri (osso, dente) e nient’altro, senza rischiare di danneggiare i tessuti molli, nervi, vasi sanguigni e membrane. Questo sistema consente di eseguire l’estrazione con una precisione chirurgica e riduce i fastidi post-operatori.

Quando è necessaria la rimozione di un dente?

La moderna odontoiatria si pone come obiettivo primario la conservazione dei denti naturali il più a lungo possibile.

Quando, però, questi sono eccessivamente danneggiati e non è possibile ricostruirli in maniera efficace e duratura, si rendono necessarie le estrazioni dentarie

Ciò accade in presenza di una mobilità del dente irreversibile, per motivi ortodontici, a causa di una carie troppo profonda o di una frattura radicolare.

Estrazione del dente del giudizio: cosa c’è da sapere

Quando crescono i denti del giudizio?
I denti del giudizio, noti anche come terzi molari, erompono tra i 17 e i 25 anni.

Perché si rimuovono i denti del giudizio?

Spesso i denti del giudizio si rivelano causa di danneggiamento della salute degli altri denti o di ripetute infezioni, soprattutto quando faticano a uscire.

In quali casi si rimuovono i denti del giudizio?

Se posizionati in maniera corretta, i denti del giudizio sono un patrimonio prezioso per la bocca, ma quando non c’è abbastanza spazio nella mandibola o nella mascella, si rende necessario il ricorso alle estrazioni dentarie.

A che età estrarre i denti del giudizio?

Gli esperti delle nostre sedi di Firenze e Scarperia sono propensi all’estrazione precoce dei denti del giudizio, perché il procrastinare dell’intervento potrebbe determinare maggiori complicanze. A circa 20 anni le radici dei denti del giudizio non sono ancora completamente formate e l’osso è più elastico. Ciò assicura inoltre una guarigione più rapida.

Dopo l’estrazione è frequente il dolore?
All’estrazione dei terzi molari non segue necessariamente un post-operatorio fastidioso, soprattutto quando vengono scrupolosamente seguite le indicazioni del proprio medico.

Cosa sono le estrazioni dentarie semplici?

Le estrazioni semplici interessano i denti presenti in arcata, senza particolari difficoltà di curvature delle radici o di posizione.

Cosa sono le estrazioni dentarie complesse?

Le estrazioni complesse riguardano invece i casi in cui i denti si trovino in una posizione ravvicinata rispetto al nervo alveolare inferiore o al seno mascellare, o ancora, quando il dente del giudizio si trovi incluso dentro l’osso.

Estrazione denti del giudizio: ecco quando è necessario

Nelle nostre sedi ambulatoriali si ricorre alle estrazioni dentarie del dente del giudizio in presenza di:

  • denti parzialmente erotti, che non potranno posizionarsi correttamente in arcata, favorendo il ristagno di cibo e la comparsa di carie e infezioni. In questo caso, il dente può causare gonfiore, difficoltà ad aprire la bocca, dolore alla deglutizione o fastidi irradiati verso l’orecchio. Quando si è in presenza di un’eruzione difficoltosa, ma possibile, si parla di disodontiasi, mentre in caso di eruzione non più possibile di pericoronarite.
  • eventuali complicanze, fastidi per il dente che lo precede o interferenza con la masticazione, o ancora quando è causa di lesioni delle guance o di problemi per trattamenti ortodontici.

Quando invece non è necessario

Prima di concludere, si ricorda che non si ricorre alle estrazioni dentarie per prevenire un eventuale disallineamento dei denti incisivi inferiori, perché è ormai opinione comune che la forza eruttiva dei denti del giudizio non generi affollamenti anteriori.

Denti del giudizio: ci pensiamo noi!